Gallery

Gallery

Panoramica del quartiere

Il quartiere Madonnella si presenta con numerosi edifici in stile Liberty, particolarmente diffuso agli inizi del XX secolo, situati principalmente nella zona a ridosso del quartiere Murat. La zona costruita negli anni trenta è stata invece realizzata secondo lo stile monumentale e lineare del periodo fascista, utilizzato soprattutto per i palazzi adibiti ai pubblici uffici. 

Tra le costruzioni in stile Liberty sono da ricordare, in Largo Adua, il palazzo “Colonna”, dal nome del noto costruttore Luigi Colonna, e il “Kursaal Santalucia”, sede di un elegante locale adibito a spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche, costruiti rispettivamente nel 1925 e nel 1927. Madonnella si affaccia sul lungomare Nazario Sauro, realizzato tra il 1927 e il 1928, arricchito nel decennio successivo da numerosi edifici pubblici. Degni di nota sono l’Albergo delle Nazioni con l’annesso complesso residenziale INA, progettato dall’architetto Alberto Calza Bini; il Palazzo dell’Amministrazione Provinciale, progettato dall’Ing. Luigi Baffa e inaugurato nel 1935, che ospita la Pinacoteca metropolitana di Bari; il palazzo del Provveditorato alle Opere Pubbliche, inaugurato nel 1934; il palazzo dell’Aeronautica Militare, sede del comando della terza regione aerea, realizzato nel 1935; il palazzo dell’Ispettorato dell’Agricoltura, costruito all’inizio degli anni ’40; il palazzo dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, e la Caserma dei Carabinieri “Chiaffredo Bergia”, entrambi realizzati sulla base dei canoni architettonici del ventennio fascista.

Nel quartiere Madonnella è inoltre ubicata la nota spiaggia “Pane e Pomodoro”, uno dei principali punti di ritrovo estivi della popolazione barese.

© RosAmar 2022. All Rights Reserved